La Selva di Paliano torna nelle mani del Comune

Firmato accordo trentennale con la Regione Lazio

La Selva di Paliano torna nelle mani del Comune

La Giunta regionale del Lazio ha approvato all'unanimità la delibera per la concessione trentennale al Comune di Paliano, in provincia di Frosinone, dei beni indisponibili di proprietà della Regione Lazio all'interno del Monumento Naturale Selva di Paliano e Mola di Piscoli.
Il Comune di Paliano, in seno al Comitato per la tutela, promozione e valorizzazione di La Selva di Paliano, sarà promotore della valorizzazione e del rilancio del comprensorio, per favorire lo sviluppo socio economico del territorio, attraverso l'assunzione diretta della gestione tecnica e amministrativa dei beni di proprietà regionale per un periodo di 30 anni.
Il dettagliato e scadenzato programma di valorizzazione persegue diversi obiettivi: assicurare una più efficiente ed efficace gestione del patrimonio immobiliare, attraverso il Comune di Paliano nel rispetto dei principi di cooperazione istituzionale e co-pianificazione, coordinamento, armonizzazione e riduzione dei tempi delle procedure di pianificazione del territorio; preservare i valori ambientali, storici e identitari del Monumento Naturale "Selva di Paliano e Mola di Piscoli"; dare attuazione al Master Plan per la tutela, la fruizione pubblica, la promozione e la valorizzazione del Monumento; riqualificare i beni pubblici facenti parte della Selva di Paliano, assicurando la partecipazione e il coinvolgimento attivo dei cittadini, in virtù della funzione pubblica, sociale e culturale del patrimonio naturale per l'intero territorio.
In  particolare, saranno rilanciate le produzioni agricole improntate sui principi di sostenibilità ambientale, attraverso l'affidamento dei fondi ad aziende agricole professionali, anche attraverso forme di incentivazione dei giovani imprenditori, e saranno riqualificati i fabbricati agricoli, attraverso concessioni di valorizzazione, che prevedano l'implementazione di attività e funzioni economiche di pubblico interesse, nel quadro di un complessivo sviluppo del sistema di accoglienza e di offerta turistica territoriale.
"Una bellissima opportunità per il monumento naturale, la cui gestione resta in capo alla nostra Direzione regionale, ma la cui valorizzazione e promozione viene affidata all'ente di prossimità, il Comune di Paliano, per poter coinvolgere l'intera comunità, da sempre legata a questo incredibile patrimonio identitario del territorio" lo dichiara l'Assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati.

Lo dichiara in una nota l'Assessore Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati