SERVIZI ESTIVI DELLA PL

Anche quest’anno la Polizia locale ha assicurato un costante servizio di controllo del territorio, in osservanza delle direttive impartite dal sindaco e dal Prefetto

Anche quest’anno la Polizia locale di Frosinone ha assicurato un costante servizio di controllo del territorio, in osservanza delle direttive impartite dal sindaco e dal Prefetto del capoluogo. Intensificati i servizi di controllo del territorio, in special modo nelle ore notturne, impiegando spesso anche l’autovelox per incentivare gli automobilisti a non spingere troppo il piede sull’acceleratore. Numerosi gli interventi effettuati per il rispetto delle ordinanze relative alle prescrizioni in materia di prevenzione degli incendi e di igiene urbana ed ambientale che individua nel periodo 15 giugno - 30 settembre il periodo di massima pericolosità per gli incendi. Decine le sanzioni elevate dalla Polizia locale ai trasgressori per importi che vanno dai 168 ai 674 euro, nei casi di mancata pulizia di aree incolte interessanti fronti stradali di pubblico transito e dai 25 ai 500 euro nel caso di mancata pulizia di terreni privati non rientranti nella fattispecie precedente. Numerosi i controlli, soprattutto nella parte alta della città, anche in materia di raccolta differenziata dei rifiuti derivanti dalle utenze domestiche e non, dove sono state riscontrate diverse violazioni. La raccolta differenziata richiede certamente un maggior impegno da parte dell’utente ma evidenzia un alto senso civico e di amore per il proprio territorio. Purtroppo non tutti  condividono questi valori e spesso accade che cumuli di spazzatura vengono lasciati in mezzo alla strada favorendo l’arrivo di ratti ben contenti di banchettare in pieno centro. Anche in questo caso le sanzioni per i trasgressori vanno dai 25 ai 500 euro . Diffuso è anche il fenomeno di abitanti di centri limitrofi, che non avendo più a disposizione i cassonetti della raccolta rifiuti nei loro Comuni dove già è avviata la raccolta differenziata, Ceccano, Alatri, etc vengono a depositare i loro rifiuti nel nostro territorio. In questo caso possono essere comminate sanzioni dai 105 ai 629 euro e nel caso di deposito e abbandono di rifiuti da parte di titolari di imprese, di lavoratori autonomi e responsabili di Enti, la pena dell’arresto da 3 mesi ad 1 anno per rifiuti non pericolosi e da 6 mesi a 2 anni per rifiuti pericolosi o ammenda da 2.600 a 26.000 euro. Invitiamo, a tal proposito, tutti i cittadini a segnalare e fotografare coloro che vengono sorpresi a scaricare nei nostri cassonetti rifiuti di ogni genere e a tutti i malintenzionati di versare i loro prodotti nelle apposite isole ecologiche create in ogni Comune. Infine nei numerosissimi controlli effettuati in materia di codice stradale emerge un altro dato inquietante, indice della difficile situazione economica che sta attraversando il Paese e il nostro territorio. Infatti aumentano sempre più i casi di coloro che non rinnovano l’assicurazione della loro auto o del loro motociclo spesso, adducendo come motivazione, la mancanza di soldi. Le sanzioni sono molto pesanti e vanno da 841 a 3.366 euro con sequestro del veicolo per la successiva, eventuale confisca. Se il trasgressore provvede, entro 60 giorni al pagamento della sanzione e delle spese di prelievo, trasporto e custodia, nonché alla corresponsione del premio di assicurazione per almeno 6 mesi il veicolo viene restituito. La sanzione viene ridotta di un quarto se l’assicurazione viene riattivata entro il 30 giorno. Spesso per risparmiare poche centinaia di euro si finisce per spenderne almeno il quadruplo. Infine continuano i controlli utilizzando le moto e gli scooter in dotazione al Comando con numerosi rilievi per i conducenti che guidano utilizzando il cellulare, 5 punti e 180 euro. Oltre alla normale attività d’istituto la Polizia locale ha assicurato costantemente la propria presenza e vigilanza in tutte le attività ricreative e culturali organizzate dall’amministrazione comunale di Frosinone.