Differenziata a Patrica, situazione insostenibile

L'accusa da parte del sindaco Fiordalisio

Differenziata a Patrica, situazione insostenibile

<<Dopo le vicende giudiziarie che hanno coinvolto la ditta Tac Ecologica e la contestuale gestione affidata al Tribunale, il servizio di raccolta differenziata ha subito notevoli disagi che stanno danneggiando anche l’operato dell’Amministrazione, che attraverso iniziative e campagne di sensibilizzazione stava avviando un progetto innovativo che avrebbe indirizzato Patrica alla tariffazione puntuale.

Attualmente si sono interrotti tanti servizi di raccolta a domicilio, si moltiplicano le inadempienze contrattuali e soprattutto si riscontra la mancanza da mesi del pagamento dello stipendio agli operatori ecologici.

Esprimo prima di tutto la mia personale solidarietà verso chi lavora e non riceve lo stipendio dovuto, che serve per vivere e mandare avanti le famiglie; è inaccettabile che nel nostro Comune, da sempre puntuale nei pagamenti, non vengano pagate le mensilità relative ai dipendenti, è incomprensibile altresì che l’Amministrazione sia stata diffidata nel sostituirsi per il pagamento degli stipendi.

Malgrado la complessità burocratica, non si può restare inermi davanti questa situazione incresciosa, che coinvolge sia i dipendenti che la cittadinanza, ecco perché ci stiamo attivando per la rescissione del contratto e allo stesso tempo per l’individuazione di un nuovo soggetto che possa espletare il servizio, garantendoci quanto previsto nel capitolato.

Tutti noi stiamo subendo disagi per i quali non abbiamo colpe, quindi il mio appello è di comprendere quanto sta accadendo e di pazientare davanti alla stesura di atti che necessitano di un iter complesso e meticoloso.>>