Messa di Natale e cena di gala per il Frosinone Calcio

Una giornata divisa tra Casamari ed il Benito Stirpe

Messa di Natale e cena di gala per il Frosinone Calcio

Il Frosinone mette in cornice il suo Natale. E lo fa nel modo migliore, con la cura dei dettagli. Stringendo a sé tutta la famiglia giallazzurra – circa 700 persone dai giocatori della prima squadra a quelli delle formazioni minori famiglie comprese passando per tecnici, staff e dirigenti – nella splendida cornice dell’Abbazia di Casamari per la Santa Messa officiata in prima serata dall’Abate Dom Eugenio Romagnuolo, al suo fianco il Priore don Loreto Camilli. E poi ritrovandosi nella Guest Area dello stadio ‘Benito Stirpe’, dove circa 150 invitati hanno preso parte ad una bellissima serata di Gala. Il presidente Maurizio Stirpe – presente ad entrambi gli appuntamenti che come ogni anno rappresentano un tratto consolidato della sua gestione – ha fatto gli onori di casa con la sua Famiglia. Dopo la messa nella Guest Area dello stadio sono quindi arrivati gli invitati della serata di Gala. Anche in questo caso cura perfetta dei dettagli. La squadra al completo posizionata in più tavoli, tecnici e staff accanto al tavolo del presidente Stirpe. Presenti le massime autorità civili ed ecclesiastiche. Al tavolo presidenziale il Vescovo della Diocesi di Frosinone-Veroli-Ferentino, S.E. monsignor Ambrogio Spreafico, da sempre molto vicino al Frosinone calcio anche per il grande rapporto che lo lega al presidente Stirpe. Presenze eccellenti: dell’Abate e del Priore di Casamari (location prescelta ad inizio stagione per il convitto delle minori giallazzurre), del Comandante provinciale dei Carabinieri colonnello Cagnazzo, del Questore di Frosinone dottoressa Rosaria Amato, del Prefetto S.E. dottor Ignazio Portelli, del sindaco avvocato Nicola Ottaviani e del presidente della Provincia, avvocato Antonio Pompeo. Tra gli invitati l’ex sindaco di Frosinone, avvocato Domenico Marzi con la consorte. Amici di vecchia data con il presidente.

frosinonecalcio.com