Merano WineFestival, la sezione gastronomica premia un' azienda Ciociara

Merano WineFestival, la sezione gastronomica premia un' azienda Ciociara

La 26^ edizione del Merano WineFestival, dedica quest’anno una particolare attenzione alla produzione gastronomica. Oltre 200 gli artigiani del Gusto presenti alla manifestazione, tra i premiati anche un salumificio di Gallinaro, in provincia di Frosinone.

E’ il salumificio ‘Mamma Giovanna’ di Gallinaro, in provincia di Frosinone, a conquistare diversi awards all’edizione 2017 del Merano Wine Festival, il prestigioso salone enologico conosciuto a livello internazionale per i vini di eccellenza, dove progressivamente si sta affermando anche una sezione dedicata alla gastronomia di qualità.

Nella categoria Award Oro sono stati premiati la salsiccia ‘sale e pepe’, il salame, la lonza, il prosciutto, tutte produzioni artigianali dell’azienda a conduzione familiare di Gallinaro. Insigniti, inoltre, degli Award Rossi anche la Salsiccia di maiale nero, il Filetto di maiale, la Pancetta tesa.

Un riconoscimento meritato e prestigioso, per un’azienda di famiglia che si è tramandata, di generazione in generazione, antiche ricette e metodologie di lavorazione tradizionali.

Appresa la notizia, con due distinte note, gli assessori all’Ambiente e all’Agricoltura della Regione Lazio, Mauro Buschini e Carlo Hausmann, hanno voluto far pervenire le proprie congratulazioni all’azienda ciociara.

“Essere premiati in un evento di caratura internazionale – fa sapere Mauro Buschini – è motivo di soddisfazione in primis per l’azienda, ma anche per l’intero territorio che in quanto ad eccellenze enogastronomiche dimostra, ancora una volta, di non essere secondo a nessuno. Ancora complimenti e buon lavoro”. Mentre Carlo Hausmann, commenta così il successo conseguito: “Complimenti all’impresa familiare ‘Mamma Giovanna’ per i recenti successi e riconoscimenti conseguiti a Merano. Un’azienda, che non dimenticando la propria storia e la propria tradizione, ha saputo innovarsi producendo eccellenze, fiori all’occhiello della Valle di Comino”.