Merano WineFestival, la sezione gastronomica premia un' azienda Ciociara

Merano WineFestival, la sezione gastronomica premia un' azienda Ciociara

La 26^ edizione del Merano WineFestival, dedica quest’anno una particolare attenzione alla produzione gastronomica. Oltre 200 gli artigiani del Gusto presenti alla manifestazione, tra i premiati anche un salumificio di Gallinaro, in provincia di Frosinone.

E’ il salumificio ‘Mamma Giovanna’ di Gallinaro, in provincia di Frosinone, a conquistare diversi awards all’edizione 2017 del Merano Wine Festival, il prestigioso salone enologico conosciuto a livello internazionale per i vini di eccellenza, dove progressivamente si sta affermando anche una sezione dedicata alla gastronomia di qualità.

Nella categoria Award Oro sono stati premiati la salsiccia ‘sale e pepe’, il salame, la lonza, il prosciutto, tutte produzioni artigianali dell’azienda a conduzione familiare di Gallinaro. Insigniti, inoltre, degli Award Rossi anche la Salsiccia di maiale nero, il Filetto di maiale, la Pancetta tesa.

Un riconoscimento meritato e prestigioso, per un’azienda di famiglia che si è tramandata, di generazione in generazione, antiche ricette e metodologie di lavorazione tradizionali.

Appresa la notizia, con due distinte note, gli assessori all’Ambiente e all’Agricoltura della Regione Lazio, Mauro Buschini e Carlo Hausmann, hanno voluto far pervenire le proprie congratulazioni all’azienda ciociara.

“Essere premiati in un evento di caratura internazionale – fa sapere Mauro Buschini – è motivo di soddisfazione in primis per l’azienda, ma anche per l’intero territorio che in quanto ad eccellenze enogastronomiche dimostra, ancora una volta, di non essere secondo a nessuno. Ancora complimenti e buon lavoro”. Mentre Carlo Hausmann, commenta così il successo conseguito: “Complimenti all’impresa familiare ‘Mamma Giovanna’ per i recenti successi e riconoscimenti conseguiti a Merano. Un’azienda, che non dimenticando la propria storia e la propria tradizione, ha saputo innovarsi producendo eccellenze, fiori all’occhiello della Valle di Comino”.

click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here click here