ATTUALITA'

Maltempo, nuova allerta da parte della Regione Lazio
02 novembre 2018

Maltempo, nuova allerta da parte della Regione Lazio

“Il Centro Funzionale dell’Agenzia Regionale di Protezione Civile ha emesso un nuovo bollettino di criticità che, per oggi 2 Novembre 2018, prevede un codice allerta arancione con criticità idraulica moderata e criticità idrogeologica per temporali moderata.

Il bollettino è stato seguito da un allertamento del Sistema di Protezione Civile con fase di pre-allarme dalle prime ore di oggi e per 12-18 ore su tutti le zone di allerta del Lazio.

La previsione in oggetto è frutto di una stima dei quantitativi di pioggia previsti sull’intero territorio della regione che, messe in relazione con gli effetti idraulici ed idrogeologici delle piogge degli scorsi giorni, evidenziano uno scenario di particolare criticità.

Il direttore dell’Agenzia Regionale di Protezione civile del Lazio, Carmelo Tulumello ha inviato una lettera ai Prefetti e a tutti i sindaci dei Comuni della regione Lazio in cui si evidenzia che ‘fatta salva ogni nuova e diversa valutazione che potrà essere operata sotto il profilo previsionale ed in ragione delle rilevazioni strumentali del fenomeno, si raccomanda di adottare tutte le misure preventive previste dai piani di emergenza comunali. In particolare, tenuto conto anche degli effetti al suolo determinati dai fenomeni dei giorni 29 e 30, si raccomanda, tra l’altro: la costante operatività dei Centri Operativi di Coordinamento ed il costante raccordo con la Sala Operativa Regionale; di garantire la massima efficienza delle opere di regimazione idraulica; il monitoraggio costante dei contesti locali di fragilità idraulica ed idrogeologica; la vigilanza di sottopassi e di altre infrastrutture soggette ad allagamento; una intensa attività di informazione alla popolazione sui fattori di rischio ai quali la stessa è esposta e sulle regole fondamentali di auto protezione; il costante monitoraggio della casella di posta elettronica certificata indicata per la ricezione degli avvisi di allertamento; la piena operatività delle strutture comunali preposte’.

Tulumello ha inviato inoltre una lettera ad Acea in cui ‘si raccomanda di adottare tutte le misure preventive coerenti con lo scenario di criticità idraulica ed idrogeologica sopra delineato, con particolare riguardo all’efficienza delle opere di regimazione idraulica e della rete fognaria’.

Si ricorda che la Sala Operativa Regionale è attiva h24 e risponde al numero verde 803555”.

BRACCIANO: NEI PROSSIMI GIORNI TAVOLO DI LAVORO PER LE IMPRESE CHE HANNO SUBITO DANNI
30 agosto 2017

BRACCIANO: NEI PROSSIMI GIORNI TAVOLO DI LAVORO PER LE IMPRESE CHE HANNO SUBITO DANNI

La siccità e le condizioni del bacino hanno prodotto anche una forte crisi del sistema economico territoriale. Molte aziende e piccole imprese del settore turistico e ricreativo hanno subito danni a seguito del calo di presenze dell’ultima stagione estiva. Nei prossimi giorni sarà costituito un tavolo di lavoro con i sindaci dell’area per formulare un’ipotesi di lavoro e ua proposta

Dossier
09 agosto 2017

Dossier " LAZIO IN FIAMME " di Legambiente: 5.213 ettari bruciati nel Lazio da inizio 2017

Record negativi: Itri (LT) il comune più devastato con 1.172 ettari bruciati i 7 incendi, la peggiore provincia quella di Latina con 3.584 ettari alle fiamme e rogo più vasto ad Alatri (FR) con 350 ettari bruciati a metà luglio

02 maggio 2017

SOCIALE: DOPO 18 ANNI IL NUOVO PIANO SOCIALE REGIONALE 2017-2019

Uno strumento importante per rafforzare ancora di più il nostro impegno per contrastare le disuguaglianze sociali e la povertà, e per garantire un welfare capace di rispondere meglio ai bisogni delle persone. A disposizione del Piano ci saranno 583 milioni di risorse del Fondo sociale regionale, costituito da risorse statali, risorse regionali e fondi europei. Otto obiettivi per sostenere le persone, le famiglie e i gruppi a maggior rischio di esclusione sociale

15 febbraio 2017

LAVORO: NUOVE MISURE A TUTELA DEI LAVORATORI SOCIALMENTE UTILI

Garantito anche per il 2017 il sostegno al reddito mensile ai lavoratori inseriti nel bacino regionale, la Regione ha firmato la convenzione con il Ministero del Lavoro. L’altra importante novità riguarda i lavoratori che hanno presentato la domanda per la fuoriuscita volontaria dal bacino della laziale, beneficiando di un incentivo pari a 40mila euro: si tratta di 87 lavoratori