Primo caso di peste suina a Roma

La malattia virale che colpisce maiali e cinghiali

Primo caso di peste suina a Roma

Un caso di peste suina africana è stato rilevato a Roma. Lo rende noto il commissario straordinario per l’emergenza, Angelo Ferrari, nella zona del parco dell’Insugherata, la riserva naturale si trova a Est del quartiere Flaminio, di fatto incastonata nella città vera e propria.

“Stiamo effettuando i controlli necessari”, aggiunge il commissionario. Se confermato si tratterebbe del primo caso di peste suina, malattia virale che colpisce maiali e cinghiali, fuori dall’area sino ad ora interessata, tra Genovesato, ponente ligure e basso Piemonte.

A oggi, dopo mesi di semi-lockdown dei boschi nel territorio della nostra regione e nell’alessandrino, i divieti sono stati allentati ma ogni giorno nella cosiddetta zona rossa continuano a registrarsi nuovi casi.

E oggi, nell’ultimo aggiornamento da parte dell’istituto zooprofilattico di Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, altri 3 nuovi casi: uno nel territorio ligure riscontrato in provincia di Genova a Campo Ligure (nono da quando è iniziata l’emergenza), altri 2 casi in provincia di Alessandria a Bosio (terzo caso) e a Montaldeo (terzo caso).

In tutto salgono a 113 le positività da inizio emergenza: 69 in Piemonte, 44 in Liguria.