Recovery Plan, le associazioni di categoria si appellano a Conte

L'agricoltura 4.0 sia motore della ripresa post Covid

Recovery Plan, le associazioni di categoria si appellano a Conte

Copagri, Coldiretti, Confagricoltura e Cia hanno illustrato al premier i loro progetti per modernizzare e digitalizzare il settore e creare nuova occupazione.

Tra le proposte spicca quella del presidente della Copagri Franco Verrascina che intervenendo al vertice con le organizzazioni ha sottolineato come “il taglio delle risorse destinate al green deal agricolo nel piano nazionale di ripresa e resilienza, unitamente alla riduzione dei fondi destinati alla politica agricola comune, -10% per le imprese agricole italiane, mette a serio rischio il raggiungimento degli obiettivi comunitari in materia di sostenibilità e l'aumento della produzione agricola interna, ferma al 75% del fabbisogno nazionale”. Per questo ha aggiunto Verrascina “chiediamo al governo uno sforzo in più per rafforzare la proposta di Pnrr approvata il 12 gennaio dal consiglio dei ministri, così da far avanzare la produzione interna e la sostenibilità ambientale puntando sugli investimenti alle imprese del settore, con il duplice fine di generare una modernizzazione del primario e di consentire alle aziende agricole di essere più competitive sui mercati internazionali.