Profondo cordoglio della Copagri per la morte dei braccianti immigrati

Il presidente Verrascina chiede che venga fatta un'attenta analisi del settore

Profondo cordoglio della Copagri per la morte dei braccianti immigrati

Profondo cordoglio e commozione per gli incidenti stradali nel foggiano che sono costati la vita ai braccianti immigrati. E’ quanto espresso dalla Copagri attraverso il presidente Franco Verrascina: “Tragedie – ha sottolineato – che rivelano le drammatiche condizioni nelle quali sono costretti a vivere e operare i lavoratori agricoli. Come Confederazione riteniamo però sbagliato puntare il dito contro le aziende, accusate di scarsa collaborazione, perché si tratta di una responsabilità del sistema italiano che va condivisa con tutte le parti in causa; in questo senso bisogna affrontare la questione a 360° e lavorare sul concetto di ospitalità e integrazione e in tale ottica assicurare condizioni di vita, e di trasporto, adeguate. Non solo maggiori controlli – ha concluso Verrascina – ma un ragionamento di sistema e una sinergia comune che punti alla piena legalità e al giusto prezzo, per scardinare un fenomeno che in passato è stato tristemente tollerato da tutti gli attori coinvolti”.