Lavoro occasionale, " un deciso passo avanti nella lotta al lavoro nero "

Dichiarazione del segretario generale della Uila-Uil, Stefano Mantegazza

“Tra i tanti errori commessi dal governo nella vicenda voucher, primo fra tutti l’assenza di un confronto con il Sindacato che ha impedito la ricerca di soluzioni condivise, il testo approvato in commissione bilancio risponde in termini positivi alla necessità di normare il lavoro occasionale e segna un deciso passo avanti nella lotta al lavoro nero”: questo il giudizio del segretario generale della Uila-Uil Stefano Mantegazza sul testo che stabilisce nuove norme in materia di lavoro occasionale.
“Va, innanzitutto, apprezzata la scelta di distinguere tra lavoro occasionale utilizzato dalle famiglie e quello previsto per le micro-imprese; è, poi, una grande vittoria del mondo del lavoro che per prestazioni fino a quattro ore continuative, sia previsto un compenso di 36 euro, eliminando di fatto il bonus orario che era divenuto una sorta di salvacondotto per chi utilizzava il lavoro nero” aggiunge Mantegazza che prosegue “la novità che i nuovi bonus possano essere attivati solo attraverso la piattaforma informatica dell’INPS va nella direzione della massima trasparenza. Sono infine complessivamente migliorate e di molto le tutele per i lavoratori”.
“Per quanto riguarda l’agricoltura” conclude Mantegazza “le norme proposte restringono il campo di applicazione e sarà nostro compito definire con le controparti il valore orario delle prestazioni. Per chi si è battuto contro l’utilizzo generalizzato dei voucher, per chi ha scioperato contro il lavoro nero che si nascondeva dietro il buono da 10 euro, questa norma rappresenta un importante passo avanti verso la trasparenza e una maggiore tutela delle persone”.