ATTRIBUITE LE DELEGHE

Sono rimaste per ora in capo al sindaco Natale Nucheli le deleghe ai Servizi sociali, ai Lavori pubblici e all’Urbanistica

Il sindaco di Serrone, Natale Nucheli, ha attribuito le deleghe agli assessori ed ai consiglieri con cui governa il Comune. Il vice sindaco Gabriele Lolli, già assessore della precedente giunta, si occuperà di Ambiente, Trasporti, Viabilità e Rapporti con il consorzio monte Scalambra. L’assessore Emiliano Campoli avrà invece Agricoltura, Patrimonio, Attività produttive e Sport mentre al collega Bruno Pagliaro vanno Associazionismo e Scuola. Deleghe a riferire anche alle due donne presenti in maggioranza: per Fabiana Romoli Turismo e Politiche giovanili mentre a Antonietta Damizia vanno la Cultura e la delicata delega al Bilancio. Sono rimaste per ora in capo al sindaco le deleghe ai Servizi sociali, ai Lavori pubblici e all’Urbanistica: “I recenti provvedimenti e tagli sul sociale - spiega il sindaco - mi hanno spinto a tenere per me una delega che ho già svolto in questi ultimi anni e per la quale ritengo di avere un quadro dettagliato della situazione esistente oggi a Serrone e per poter così affrontare nel modo migliore, in questa fase, le difficoltà del momento, senza incidere sulla qualità dei servizi forniti. Lavori pubblici e urbanistica, invece, sono due settori molto delicati per i quali, essendo comunque il sindaco il principale responsabile di tutto ciò che attiene l’amministrazione del Comune, ho ritenuto utile tenere per me le deleghe in modo da poter avere un quadro d’insieme chiaro da cui ripartire, sia sullo stato delle opere in corso di realizzazione che dei finanziamenti richiesti e da richiedere. Sono molto soddisfatto – aggiunge Nucheli – del quadro raggiunto che ci ha consentito di accontentare i desideri e le competenze di tutti, garantendo al tempo stesso un assetto organico e funzionale alla macchina amministrativa. Dopo una prima fase in cui la giunta e la maggioranza ha lavorato con grande collegialità, senza compiti specifici ma tutti impegnati a fare tutto, da questo momento il cammino si delinea e consente a ciascuno di concentrarsi sulle proprie deleghe. La macchina si è rimessa in moto da tempo, con opere pubbliche riavviate e interventi urgenti, tipo disinfestazione e alcune manutenzioni, programmati e subito affidati per accorciare i tempi. Il gruppo è solido, l’entusiasmo alle stelle e siamo certi che i risultati saranno ogni giorno sotto gli occhi di tutti”